Chi non vorrebbe conservare i propri ricordi? Eppure oggi, con il prevalere delle tecnologie digitali, sempre più spesso rinunciamo a stampare le foto, scegliendo di non custodire i nostri momenti più preziosi. Una pen-drive, un DVD o perfino il cloud, pensiamo, possono sostituire benissimo i tradizionali album di fotografie, facendoci peraltro risparmiare un bel po’ di soldi. Ma provate a proiettarvi nel futuro. Tra trenta o quarant’anni avremo ancora la possibilità di rivedere quegli scatti? Non è scontato, infatti, che con il progredire della tecnologia – peraltro sempre più rapido – i computer avranno ancora dei lettori DVD o che esisteranno ancora le porte USB. E per quanto riguarda la sicurezza dei dati sul cloud, non esistono certezze assolute nemmeno nell’immediato.importanza stampa foto custodire ricordi

Stampare le foto, invece, significa dare valore ai propri ricordi e preservarli nel tempo, perché possano goderne anche le future generazioni. Di certo vi sarà capitato di sfogliare vecchi album dei genitori e dei nonni e in alcuni casi perfino fotografie di bisnonni e trisavoli, scoprendo a volte visi mai visti di persone che, tuttavia, hanno contribuito a costruire la vostra storia. In quelle foto c’era il vostro passato, un passato a volte sconosciuto, ma che è essenziale per definire la propria identità. E che dire degli scatti che ci permettono di rivedere persone care ormai scomparse?

Oltre al rischio di perdere le proprie foto, poi, ce n’è un altro di segno opposto ma altrettanto insidioso: l’eccesso di ricordi. Nell’era digitale, infatti, fotografiamo di tutto. Ogni giorno con i nostri smartphone scattiamo decine di istantanee, ma quante sono davvero significative? E quante volte ci capita di riguardare quelle foto? Spesso troppi ricordi equivalgono a nessun ricordo. Stampare le foto significa, invece, anche selezionare ciò che merita di lasciare una traccia.

Per non parlare degli aspetti qualitativi di una fotografia stampata. Ci sono sfumature di colore che su un monitor non si riusciranno mai a cogliere. Perché rivolgersi a un professionista, dunque, se poi si rinuncerà a stampare le foto privando gli scatti di parte della loro bellezza? Conservare solo le copie digitali delle fotografie significa svalutarle dal punto di vista artistico. Eppure con sempre maggior frequenza si decide di non stampare neppure gli album di nozze. Si impiega tanto tempo a scegliere il fotografo giusto, che sia in grado di cogliere e immortalare l’emozione degli attimi più significativi di quello che non è sicuramente un giorno come tanti altri, e poi si decide di trattare quelle foto come scatti qualunque che potremmo aver fatto con il nostro telefonino.

Non credete che i vostri ricordi speciali meritino di più?

Per approfondimenti sulle nostre soluzioni di stampa si veda: I nostri album di matrimonio

Pin It on Pinterest